Pubblicato in: Dio, Fede, Gesù, Quaresima, Riflessioni sulla vita, Sofferenza, Spiritualità, Vergine Maria

Mamma coraggio

festa-della-mamma

In questo periodo quaresimale, mi sono recata spesso in chiesa, il venerdì, per partecipare alla Via Crucis.
E tutte le volte, lei è stata lì. Al suo solito posto. 
I suoi capelli biondi non possono fare a meno di risaltare sopra il suo abbigliamento completamente nero.
La prima volta che la vidi in chiesa, pensavo fosse una casualità; invece, con il tempo, ho capito che viene di proposito. Per partecipare anche lei, con la sua stessa vita, alla Passione di Cristo.
Lei non mi conosce, io sì.
La vidi una decina d’anni fa, circa.
In occasione di un Memorial.
Il Memorial di suo figlio.
Lo aveva perso a causa di un tumore. 
Era stato uno shock per tutta la cittadinanza perché era un ragazzo appassionato della vita, degli amici e della buona musica. Ed essendo un musicista ed un poeta, i suoi amici avevano organizzato un Memorial in suo ricordo al quale partecipai anche io.
Fu in quell’occasione che la vidi. Mentre saliva sul palco, invitata dagli amici del figlio.
Osservandola mi ero chiesta  dove aveva trovato tutta quella forza per parlare di lui davanti a tutti noi, mentre su uno schermo passavano in rassegna foto e video dei momenti più belli e spensierati della vita di suo figlio.
Oggi, lo so: viene da Dio.
Lei è una mamma che avrebbe tutte le ragioni del mondo per chiudere le porte con Lui,  perché dopo qualche anno ha perso anche la figlia, giovane pure lei, stroncata dallo stesso male.
E, invece, puntualmente, viene lì… ai piedi della Croce. In silenzio, come la Madonna.
Ed io, osservandola per l’ennesima volta, e mettendo a paragone le mie sofferenze,  non ho potuto fare a meno di ringraziarla perché mi ha insegnato molto sia sulla vita che sulla fede.
Mi ha dato, inconsapevolmente, una lezione che vale molto più di 1000 catechesi ascoltate.
Perdonami, Signore, per le mie infedeltà.
Annunci

Autore:

Scrivere è la mia passione; così come leggere. E' un dono regalatomi da Dio e ho deciso di usarlo per raccontare la mia vita, come testimonianza che di Dio si ci può innamorare perdutamente, nonostante i conflitti che spesso vivo.

5 pensieri riguardo “Mamma coraggio

  1. Anche a me, certe persone che hanno attraversato le sabbie mobili e continuano a camminare fiduciosi in Dio, non possono che farmi sentire piccola….piccola…
    Perché io penso che finché va tutto bene, è facile.
    Ma quando perdi l’equilibrio, riuscire ad aggrapparti e cercare la mano di Dio, è segno di fiducia assoluta.
    Buona domenica delle Palme, mia cara , grande, persona.
    ❤️

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...