Pubblicato in: Bibbia, Dio, Fede, Preghiera, Riflessioni sulla vita, Sofferenza, Spiritualità

Oggi come Mosé ( Es 32, 7-14 )

maxresdefault

La mia preghiera di oggi è stata rivolta per la mia famiglia.
Durante il pranzo, parlando con mia madre, sono venuta a conoscenza di una situazione del passato, che non solo ha coinvolto pure me, anche se ero una bambina, ma mi ha rammaricato molto perché mi sono resa conto che non si è fidata di Dio preferendo continuare ad annegare nel malessere interiore.
Un malessere che negli anni si è ingigantito molto.
Tra l’altro, nessuno di loro ha mai intrapreso un cammino di fede.
Ho provato una stretta al cuore e, mentre mi rintanavo nella mia stanza per fare quattro chiacchiere con Lui, mi domandavo cosa potessi fare io per aiutarli a riconciliarsi con Dio.
Premetto che non mi piace fare catechesi, né terrorismo religioso, dato che non è un mio talento.
Nel frattempo, aprendo la Bibbia, ho iniziato a leggere le letture di oggi.
Ed è proprio la Parola che mi ha dato una risposta.
Grazie a Mosè.
D’un tratto, ho capito cosa posso fare nel mio piccolo. Come Mosè ha fatto da intercessore presso Dio per la salvezza del suo popolo, così posso fare io.
Amare io stessa Dio al loro posto e pregare affinché prima o poi possano anche loro conoscere la meraviglia di camminare accompagnati dal Padre Nostro che è nei Cieli.
Annunci

Autore:

Scrivere è la mia passione; così come leggere. E' un dono regalatomi da Dio e ho deciso di usarlo per raccontare la mia vita, come testimonianza che di Dio si ci può innamorare perdutamente, nonostante i conflitti che spesso vivo.

10 pensieri riguardo “Oggi come Mosé ( Es 32, 7-14 )

  1. Oggi il Papa ha detto: “…..Ci vuole pazienza, nella preghiera di intercessione: noi non possiamo promettere a qualcuno di pregare per lui e poi finire la cosa con un Padre Nostro e un’Ave Maria e andarcene. No. Se tu dici di pregare per un altro, devi andare per questa strada. E ci vuole coraggio, e pazienza. Se io voglio che il Signore ascolti qualcosa che gli chiedo, devo andare, e andare, e andare, bussare alla porta, e busso al cuore di Dio, e busso di qua … ma perché il mio cuore è coinvolto con quello! Ma se il mio cuore non si coinvolge con quel bisogno, con quella persona per la quale devo pregare, non sarà capace neppure del coraggio e della pazienza. Che il Signore ci dia questa grazia. La grazia di pregare davanti a Dio con libertà, come figli; di pregare con insistenza, di pregare con pazienza. Ma soprattutto, pregare sapendo che io parlo con mio Padre e mi ascolterà. Che il Signore ci aiuti a progredire in questa preghiera di intercessione”.

    Piace a 3 people

    1. E’ stato pure questo a mettere in moto il desiderio di pregare con più insistenza e con fiducia e pazienza. Come mi ha detto anche il mio padre spirituale, prima o poi raccoglierò i frutti della preghiera, per me e per gli altri. Per grazia di Dio, quando prego per qualcuno che mi sta a cuore non mi limito ad una semplice preghiera. Faccio tutto quello che è nelle mie possibilità. La preghiera di intercessione e’ un dono che mi ha dato Dio e “funziona” sempre e sono sempre felice di poter pregare per chi ne ha bisogno. Dio ha concesso molti miracoli per le persone per le quali ho pregato. PS grazie 😘

      Piace a 3 people

  2. Cara amica blogger, comprendo bene quello che provi. Vengo da una famiglia cristina e praticante, i miei genitori mi hanno insegnato ad avere fede senza insistere con me ma dandomi l’esempio, che non consiste solo nell’andare a messa. Io vivo le mie giornate offrendo tutto a Dio ed affidando a Lui i miei cari ogni giorno. Vedo concretamente come il mio Papino del cielo si prende cura di ciascuno di noi, i suoi provvidenziali interventi. Mio marito, ahimè, non vive la fede come me ne insieme a me. Uno dei miei piu grandi desideri sarebbe pregare insieme. Questo però non toglie che sia un uomo onesto. Posso parlare di me come di un fiorellino spuntato in mezzo all’asfalto. Pensa, il mio capo è ateo e non mancano le derisioni per la mia fede ma con i clienti dell’ufficio, con alcuni in particolare, si parla proprio di fede nel suo ufficio.
    Vai avanti per la tua strada. Dio vede tutto e provvede.

    Piace a 2 people

  3. Continuiamo così!
    Per chi è ancora lontano. Come mio figlio Andrea.
    Per chi è buono , come mio marito Ale, ma non sente l’esigenza di andare a Messa a
    pregare.
    Lo Spirito, continui a soffiare Forza e Perseveranza, su ognuno di noi.
    Ti abbraccio❤️

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...