Pubblicato in: Dio, Gesù, Guarigione, Liberazione, Peccato, Perdono, Preghiera, Religione, Riflessioni sulla vita, San Francesco d'Assisi, Sofferenza, Spirito Santo, Spiritualità

Si ricomincia!

Fotolia_61026517_Subscription_XXL-e1412320085281

Negli ultimi tempi, mentre ero alle prese con il Silenzio e con l’Ascolto di Dio, mi sono accorta che non riuscivo a ricavare più frutti dalla Messa.

Il “nemico” mi aveva fatto credere che forse stavo seguendo la chiesa sbagliata, per cui mi sono buttata alla ricerca di una chiesa adatta a me, tra quelle protestanti presenti nella mia città.

Nel profondo gridavo aiuto affinché Dio mi illuminasse con il suo Spirito.

Lunedì scorso, imperterrita e decisa a trovare la chiesa giusta per me, mi sono imbattuta nella visione di un culto protestante su YouTube.

Mi sono soffermata ad ascoltare il pastore perché stava parlando della preghiera.

Le sue parole mi hanno aiutata a far luce sui difetti della mia preghiera.

Mi sono resa conto, ancora una volta, che la mia preghiera verteva solo su di me: era più un parlare a me stessa che a Dio e con Dio.

Fatte queste considerazioni, ho deciso di seguire i consigli del Pastore.

Prima di iniziare il dialogo vero e proprio con Dio, ho fatto un esame di coscienza e mi sono soffermata sui piccoli e grandi doni della mia vita.

Il nodo che avevo nel cuore si è disciolto come neve al sole, ma sentivo che mancava ancora qualcosa.

Martedì, giorno 1 agosto, infatti, mi sono svegliata con uno strano stato d’animo, quasi d’angoscia.

Allora ho capito che dovevo agire.

Il primo suggerimento dello Spirito è stato di ricorrere al Sacramento della Confessione, ma scacciai subito questa vocina.

Mi sembrava inutile!

Ma durante la mattinata mi accorsi che questo pensiero non mi aveva dato tregua.

Fino a che, grazie ad un blog che seguo, mi sono ricordata che proprio in quei due giorni ( 1 e 2 Agosto ) ricorre il Perdono di Assisi, pratica pia alla quale avevo partecipato l’anno scorso.

Andai a prendere il diario dell’anno precedente per fare la mia consueta “verifica di vita”.

Leggendo, mi sembrava di aver scritto quelle cose in quello stesso momento: nella mia vita non era cambiato poi molto.

Gli impegni presi con Dio in occasione del Perdono di Assisi non li avevo presi sul serio, soprattutto per pigrizia, per cui non li avevo portati a compimento.

Le varie promesse fatte riguardavano giusto giusto il perdono dei peccati e il ringraziamento per le benedizioni ricevute. In più, avevo promesso di non lagnarmi più, ma avevo fatto tutto l’opposto.

Come potevo pretendere “aiuti” da Dio se avevo mancato alla parola data? Per un altro anno intero non ho fatto altro che pretendere; a volte, mi ero arrabbiata con Dio; ero stata in procinto di rinnegarlo nuovamente mentre Dio è rimasto fedele alla sua Parola: è rimasto sempre con me ed io non me ne ero accorta.

Mentre riflettevo su questi fatti mi balenò un’idea: rinnovare il mio impegno in occasione del Perdono di Assisi.

E così ho fatto!

Sono stata in Chiesa sia a rinnovare la mia adesione a Cristo e alla Chiesa Cattolica, sia a Confessarmi per Riconciliarmi con Dio.

Devo ammettere che è stato liberatorio. Mi sento più leggera e pronta a ricominciare.

Annunci

Autore:

Scrivere è la mia passione; così come leggere. E' un dono regalatomi da Dio e ho deciso di usarlo per raccontare la mia vita, come testimonianza che di Dio si ci può innamorare perdutamente, nonostante i conflitti che spesso vivo.

5 pensieri riguardo “Si ricomincia!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...